Facciamo chiarezza: “previdenza” e “provvidenza” sono cose diverse!

Che differenza c’è fra previdenza e provvidenza?

Previdenza,  secondo il vocabolario Treccani significa: qualità di chi è previdente, di chi, presagendo le necessità future, adotta per tempo le misure adatte a fronteggiarle e superarle, sia come atteggiamento abituale sia come comportamento adottato in particolari circostanze.

La Previdenza Sociale è l’azione svolta dallo Stato allo scopo di assicurare ai lavoratori, e in seguito a tutti i cittadini, i mezzi materiali di sopravvivenza e l’assistenza necessaria quando vengono a trovarsi in condizioni di bisogno (vecchiaia, periodi di disoccupazione involontaria, infortuni e malattie, invalidità di vario tipo). L’INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale), è l’ente pubblico cui è affidata la gestione dell’assicurazione contro l’invalidità e la vecchiaia e contro la disoccupazione involontaria, oltre ad altre funzioni di sicurezza sociale.

A causa degli errori del passato, dell’elevato debito pubblico e dei fattori demografici (invecchiamento della popolazione), sappiamo benissimo che la Previdenza Sociale avrà a disposizione risorse sempre più scarse e pertanto garantirà sempre di meno i cittadini che si troveranno in condizioni di bisogno.

Il vero problema consiste nel fatto che non è ancora entrato nella “cultura” degli italiani l’affiancamento della Previdenza privata alla Previdenza Sociale, che da sola non sarà più sufficiente. Ovvero abbiamo individuato i problemi ma pochi stanno adottando per tempo le misure per fronteggiarli.

Statistiche previdenza

 

Nell’ambito previdenziale il problema più grosso è quello delle pensioni sempre più basse. Le statistiche parlano chiaro: l’85% è consapevole della necessità e dell’urgenza di integrare la pensione pubblica.  

Ma sono ancora pochissimi quelli che si sono attivati per avere un futuro migliore. Pochi infatti ricorrono alla previdenza complementare: solo il 25% dei lavoratori attivi ha un fondo pensione!

Chi non si attiva e spera in un aiuto inatteso, un avvenimento insperato che sopravviene nel momento del maggior bisogno, ecco costui si affida alla “provvidenza”!

E tu cosa scegli ….. la previdenza o la provvidenza?

Per chi  sceglie la previdenza, ovvero prende in considerazione, prudentemente e tempestivamente, le necessità del futuro con la volontà di tutelarsi, e ha la necessità di un aiuto o semplicemente desidera delle informazioni, la mia mail è [email protected]

 

Previdenza o provvidenza

 

 

Precedente Le obbligazioni con tasso di rendimento negativo: chi le compra e perché? Successivo Rendimento positivo cercasi ...

2 thoughts on “Facciamo chiarezza: “previdenza” e “provvidenza” sono cose diverse!

I commenti sono chiusi.