Caro Babbo Natale

Caro Babbo Natale, perché continuo a credere che esisti?
La maggior parte dei bambini non crede che i pesci vivono sulla luna, ma crede a Babbo Natale.

La storia di Babbo Natale. Questo uomo che vive per sempre, risiede al Polo Nord, sa ciò che ogni bambino del mondo desidera, guida una slitta trainata da renne volanti ed entra in ogni casa attraverso un camino, anche se nella maggior parte delle case non c’è un camino.

img_1134

Date le molte assurdità e le contraddizioni di questa storia è sorprendente che i bambini ci credano, eppure diverse ricerche dimostrano che oltre l’80 per cento dei bambini con più di cinque anni crede che Babbo Natale sia reale.

Perché?

Richard Dawkins, in un saggio del 1995 sostiene che i bambini sono intrinsecamente inclini a credere a qualsiasi cosa. Ha anche scritto che è un vantaggio per i bambini credere a Babbo Natale.

Il punto di vista di coloro che sostengono che i bambini sono fortemente propensi a fidarsi di quello che le persone dicono loro è condiviso da molti.

Eppure le ricerche mostrano che i bambini in realtà sono razionali. I bambini utilizzano molti degli strumenti usati dagli adulti per decidere a cosa credere.

Quindi, quali sono gli strumenti che gli adulti (e i bambini) usano per decidere a cosa credere?

Soprattutto tre:

1) l’attenzione al contesto in cui le nuove informazioni vengono “assorbite”;

2) la tendenza a misurare le nuove informazioni sulla base delle proprie conoscenze;

3) la capacità (o incapacità) di valutare la competenza di altre persone.

Cosa c’entra tutto questo con il mondo della finanza, dei soldi, dei risparmi, degli investimenti?

C’entra, c’entra ….

Buon Natale

Massimo Baroni

img_1132

I commenti sono chiusi.